Ernesto Mahieux

Anno di nascita: 1946
Dialetti: Napoletano

 

Biografia

La passione per la musica e per il teatro del padre orientano la sua

spontaneità verso la recitazione. Abbandona gli studi (che completerà

più tardi) per iniziare a lavorare e ricopre occupazioni diverse e precarie;

in quel periodo vive a Roma e Milano recitando in piccole compagnie

underground. Dalla seconda metà degli anni Settanta e l'inizio degli

anni Ottanta, con il ruolo di primo comico, prende parte a numerose

sceneggiate di gran successo, quali "Esposito Teresa" di Alberto Sciotti

del 1980 con Nino D'Angelo, "Tanti auguri" e "Eternamente" di Alberto

Sciotti del 1983 e 1984 con Mario e Sal Da Vinci, e molte altre.La prima

svolta nella sua carriera arriva agli inizi degli anni ottanta con una apparizione

in Giuramento (1982) di Alfonso Brescia, con Mario Merola,

dove interpreta il "Re della Scopa". In Torna e Guapparia, entrambi del

1984, affianca Mario Merola. Con Maccheroni di Ettore Scola, al fianco

di Marcello Mastroianni e Jack Lemmon, inizia ad emanciparsi dal ruolo

di caratterista. Partecipa alle trasposizioni shakespeariane di Tato Russo.

Sul versante cinematografico, Terno secco di Giancarlo Giannini, Separati

in casa di Riccardo Pazzaglia e Aitanic, musical di Nino D'Angelo,

anticipano la seconda svolta della sua carriera: l'incontro con Matteo

Garrone. Nel 2001 l'antieroe impersonato ne L'imbalsamatore, un tassidermista

perverso, omosessuale, ossessivo e vicino alla camorra gli è

valso un premio David di Donatello come miglior attore non protagonista.

Conseguentemente, si moltiplicano i suoi impegni cinematografici,

tra il surrealismo di Chiamami Salomè di Claudio Sestieri e l'ironia

di ...e se domani con Luca e Paolo, fino al sodalizio artistico con Federico

Zampaglione, che gli è valso prima l'apparizione nel videoclip de I

giorni migliori dei Tiromancino e poi il ruolo del portiere Carmine in

Nero bifamiliare. In televisione ha preso parte nel 2004 alla popolare

sit-com Cameracafè nel ruolo dello psicologo aziendale Sergio.

Nel 2009 è tra gli applauditi protagonisti di Fortapàsc di Marco Risi, dedicato

alla figura di Giancarlo Siani. Nel 2011 interpreta un giornalista

specializzato in alta moda nel film Sotto il vestito niente, l'ultima sfilata.

Nel 2012 compare in Squadra antimafia - Palermo oggi 4, serie tv

su Canale 5, nella quale interpreta il ragioniere Parrini.

 

Filmografia

2017 Mister Felicità di Alessandro Siani

2015 Gramigna, regia di Sebastiano Rizzo

Fausto & Furio, regia di Lucio Gaudino

La guerra dei cafoni, regia di Davide Barletti e Lorenzo Conte

Ballad in blood, regia di Ruggero Deodato

Quel bravo ragazzo, regia di Enrico Lando

Soldato semplice, regia di Paolo Cavoli

Noi e la Giulia, regia di Edoardo Leo

2014 Uno, anzi due, regia di Francesco Paolini

2013 Sono un pirata, sono un signore, regia di Eduardo Tartaglia

Nina, regia di Elisa Fuksas

Ameriqua, regia di Marco Bellone e Giovanni Consonni

2011 Il ragioniere della mafia, regia di Federico Izzo

Sotto il vestito niente - L’ultima sfilata, regia di Carlo Vanzina

Un giorno della vita, regia di Giuseppe Papasso

Senza arte né parte, regia di Giovanni Albanese

Ganja Fiction, regia di Marco Virgili

2010 Il profumo dei gerani, regia di Pasquale Falcone

La valigia sul letto, regia di Eduardo Tartaglia

2009 Napoli, Napoli, Napoli, regia di Abel Ferrara

Liberiamo qualcosa, regia di Guido Tortorella

Fortapasc, regia di Marco Risi

L’imbroglio nel lenzuolo, regia Alfonso Arau

2007 Lascia perdere, Johnny, regia di Fabrizio Bentivoglio

Hotel Meina, regia di Carlo Lizzani

Nero bifamiliare, regia di Federico Zampaglione

7/8, regia di Stefano Landini

Mi fido di te, regia di Massimo Venier

2006 Salvatore - Questa è la vita, regia di Gian Paolo Cugno

Nuovomondo, regia di Emanuele Crialese

Il punto rosso, regia di Marco Carlucci

2005 …E se domani, regia di Giovanni La Parola

All the invisible Children (episodio Ciro), regia di Stefano Veneruso

Troppo belli, regia di Ugo Fabrizio Giordani

Ventitrè, regia di Duccio Forzano

Raul - Diritto di uccidere, regia di Andrea Bolognini

Chiamami Salomé, regia di Claudio Sestieri

2004 Te lo leggo negli occhi, regia di Valia Santella

Vaniglia e cioccolato, regia di Ciro Ippolito

2003 Gli angeli di Borsellino, regia di Rocco Cesareo

Pater Familias, regia di Francesco Patierno

L’avvocato De Gregorio, regia di Pasquale Squitieri

2001 L’imbalsamatore, regia di Matteo Garrone

1989 C’è posto per tutti, regia di Giancarlo Planta

1987 Ternosecco, regia di Giancarlo Giannini

1986 Separati in casa, regia di Riccardo Pazzaglia

1985 Maccheroni, regia di Ettore Scola

1984 Guapparia, regia di Stelvio Massi

1983 Torna, regia di Stelvio Massi

1981 Giuramento, regia di Alfonso Brescia

 

Televisione

2014 Una pallottola nel cuore, regia di Luca Manfredi

2012 Squadra antimafia, regia di

2009 Pane e libertà, regia di Alberto Negrin

2009 Neve sporca, regia di Davide Marengo

2004 La caccia, regia di Massimo Spano

2004 Cameracafé,

2003 Doppio agguato, regia di Renato De Maria

 

Teatro

2016 La morte di Danton di G. Büchner, regia di Mario Martone

2016/15 Carmen da P. Mérimée, regia di Mario Martone

2013/14 Uscita d’emergenza di M. Santanelli, regia di Pierpaolo Sepe

2013/12 Gomorra da R. Saviano, regia di M. Gelardi

2011/10 Nati sotto contraria stella da W. Shakespeare, regia di L. Muscato

2009/08 Gomorra da R. Saviano, regia di Mario Gelardi

2008/07 Nati sotto contraria stella da W. Shakespeare, regia di L. Muscato

2000/1999 Sogno di una notte di mezza estate di W. Shakespeare, regia di Tato Russo

1999 Canta sirena, regia di Mauro Gioia

1998/97 Sogno di una notte di mezza estate di W. Shakespeare, regia di Tato Russo

1996 O Munaciello di Petito, regia di Tato Russo

1995 Amleto di W. Shakespeare, regia di Tato Russo

1994 Tre cazune furtunate, di E. Scarpetta, regia di G. Rizzo

1994 Sogno di una notte di mezza estate di W. Shakespeare, regia di

Tato Russo

1993/92 La tempesta di W. Shakespeare, regia di Tato Russo

1992/91 Palummella zompa e vola, regia di Tato Russo

1990/89 Napoli hotel excelsior di R. Viviani, regia di Tato Russo

1989/88 L’opera da tre soldi di B. Brecht, regia di Tato Russo

1987 Canzoni d’amore e di strada, regia di Mario Fiore

1986 Varietà perché sei morto regia di E. Coltorti

1986 Matrimonio di Figaro regia di G. Cobelli

1986 Nuje, Vuje e nu poco e teatro regia di Romeo De Bagis

1985 Questa sera Amleto regia di A. Calenda

1985 Felicissima sera regia di Mario Merola

1983 Tanti auguri e Eternamente regia di Alberto Sciotti

1982/81 Chiamate Napoli 081 con Maria Merola

1981/80 A parturente regia di Alberto Sciotti

1980 Esposito Teresa regia di Alberto Sciotti

1978 Cantando e farsando che male ti fò regia di Ernesto Mahieux

1976 Chi è chiù felice e me regia di Ernesto Mahieux

1975 Antonio Petito regia Gianni Crosio

1974 Non è vero ma ci credo di E. De Filippo, regia di Armando Cafaro

 

Riconoscimenti

2003 David di Donatello come migliore attore non protagonista per

il film ‟L’imbalsamatore”

2003 Globo d’oro assegnato dalla stampa estera come migliore attore

rivelazione per il film ‟L’imbalsamatore”

Candidature

2009 Nastro d’argento come migliore attore non protagonista per il film

‟Fortapasc”

2003 Nastro d’argento come migliore attore protagonista per il film

‟L’imbalsamatore”

 



Categoria: Attori

 

ROMA 00165
Via Gregorio VII, 126
Tel. +39.06.3219252
Bologna 40123
Via Saragozza, 26
Tel +39.051.343830
CONTATTI
Copyright © 2003-2015 - Mismaonda S.r.l. - P.IVA 04242530378
Torna su