Tullio Solenghi

Anno di nascita: 1948
Occhi: verdi
Città: Roma
Lingue: Italiano, Francese, inglese
Dialetti: Genovese

Tullio Solenghi classe 1948 , Genova. A 17 anni frequenta la Scuola di Teatro del Teatro Stabile di Genova.

Debutta in teatro nella stagione 1970-71 a fianco di Lina Volonghi in "Madre Courage" di B.Brecht regia Luigi Squarzina.

Seguono sette stagioni teatrali con i seguenti spettacoli

1970 – I due gemelli veneziani – Carlo Goldoni - regia L.Squarzina.

1971 – Giulio Cesare – Shakespeare - regia L.Squarzina.

1973 – I Rusteghi – Goldoni - regia L.Squarzina.

1974 – Scapino – Moliere - regia Tonino Conte.

1974 – Le allegre comari di Windsor – Shakespeare - regia O.Costa Giovangigli

1975 – Questa sera si recita a soggetto – Pirandello - regia L.Squarzina.

1976 – Il fu Mattia Pascal – Pirandello - regia L.Squarzina.

1977 – La Foresta – Ostrowsky - regia L.Squarzina.

1982 – Il cerchio di gesso del Caucaso- Brecht - regia Benno Besson.

….Spettacoli che lo vedono a fianco, oltre che della stessa Volognhi, Di Alberto Lionello, Tino Buazelli, Giorgio Albertazzi, Lilla Brignone, Giulio Brogi, Eros Pagni, Omero Antonutti, Lea Massari.

Nel 1977 debutta in cabaret al “Refettorio” di Milano con uno spettacolo di cui è anche autore “Recitarsi addosso”, insieme a   Beppe Grillo.

Nel 1978 debutta in tv in Luna Park, varietà condotto da Pippo Baudo con Grillo, Fioretta Mari, La Smorfia, Heater Parisi, Enrico Beruschi.

Seguono alcune commedie brillanti per la tv

La Pulce nell'orecchio, Le Pillole d'Ercole, La Zia di Carlo, Due Dozzine di Rose Scarlatte, spettacoli che lo vedono a fianco di Aroldo Tieri, Giuliana Loiodice, Paola Quattrini, Milena Vukotic, Paolo Poli, le regie sono di Eros Macchi, Daniele D'Anza, Davide Montemurri, i gemelli Frazzi.

Alla fine degli anni '80 partecipa a varietà televisivi con Ave Ninchi, Corrado, Sandra Mondaini.

Nel 1982 fonda il Trio con Anna Marchesini e Massimo Lopez.

Nel 1982 il Trio debutta alla radio nel varietà Helzapoppin Radio Due, di cui sono anche autori

Nel 1984 il Trio debutta in tv con Tastomatto.

Nel 1985 il Trio è a Domenica In, con Mino Damato ed Elisabetta Gardini.

Nel 1987 il Trio è a Fantastico Sette condotto da Baudo, con Lorella Cuccarini e Alessandra Martinez.

Nel 1990 Il Trio crea uno dei maggiori successi televisivi degli ultimi anni, la parodia dei “ Promessi Sposi”, spettacolo che registra l'ascolto record di 14 milioni di telespettatori.

Sempre con il Trio realizza due spettacoli teatrali sempre anche in veste di autori 

1987 “Allacciare le Cinture di Sicurezza”

1990 “In Principio Era il Trio”

..spettacoli che varranno al Trio il biglietto d’oro Agis come maggiori incassi della stagione teatrale e che faranno registrare anche il record di ascolti come ripresa televisiva di spettacoli teatrali.

Nel 1995 è protagonista della fiction per Rai Due   “Primo Cittadino”.

Nel 1996 In televisione, in coppia con la Marchesini, è autore ed interprete del tv-movie in due puntate “La Rossa Del Roxy Bar”.

Nel 1996 in teatro interpreta “Due di Noi” di M.Frayn, sempre in coppia con Anna Marchesini, con la quale ne firma anche la riduzione, in cartellone al Piccolo Eliseo di Roma per tre mesi di esauriti.

Nel 1996 conduce una fortunata edizione di Striscia La Notizia a fianco di Gene Gnocchi, all’interno della quale con lo stesso Gnocchi è autore ed interprete anche del siparietto “Striscia la berisha”, la conduzione verrà bissata l'anno successivo.

Nel 1997 interpreta il film di Lina Vertmueller “Metalmeccanico e Parrucchiera”. con Gene Gnocchi e con Veronica Pivetti.

Dal 1996 per 5 anni consecutivi è testimonial di una pubblicità-cult per la Lavazza.

Nella stagione teatrale 1997/98 debutta col Musical “Frankenstainmusical” di cui è anche autore insieme a Presta e Dose, le musiche sono di Daniele Silvestri. Lo spettacolo risulterà essere il quarto incasso della stagione.

Nel 1998 presta la voce al personaggio di Scar, nel cartone animato di Walt Disney “Il Re leone”.

Nella stagione 1998/99 conduce di Domenica In a fianco di G.C.Magalli

firmando insieme a Presta e Dose i propri interventi.

Nel 1999 torna in teatro con “Insalata Di Riso”, di cui è anche autore, che dopo una fortunata tournè verrà ripreso anche dalla Tv per la serie “Palcoscenico”.

Nella stagione televisiva 2000/2001 è ospite fisso del programma CONVESCION di Rai Due, proponendo i personaggi di Giampiero Mughini e del Cardinal Vesponi.

Nella stagione 2001/2002 è ospite del programma “Quelli Che Il Calcio”, condotto da Simona Ventura, con due nuovi personaggi : Briatore e il calciatore Tommasi.

Nella stessa stagione 2001/2002 prende parte anche a “Convenscion a colori” con i personaggi di Luca Giurato, la Iervolino ed Enzo Biagi.

Nel 2002 torna a fare coppia con Massimo Lopez in ambito pubblicitario (Campagna Telecom)

Nella stagione 2003/2004 sempre con Massimo Lopez debutta in teatro con La Strana Coppia di N.Simon di cui esegue la riduzione insieme a Lopez, spettacolo che verrà ripreso nella stagione 2004/2005, risultando lo spettacolo di prosa più visto per due stagioni consecutive.

Nella stagione teatrale 2005-2006 inizia una proficua collaborazione con la produzione Lavia-Anagni. Primo spettacolo realizzato :

La Bisbetica Domata di W.Shakespeare , con la regia Matteo Tarasco. Riduzione dello stesso Solenghi e di Tarasco su traduzione di Masolino D’Amico. Solenghi è Petruccio in una inedita edizione “tutti uomini”, secondo lo schema interpretativo del teatro elisabettiano. Lo spettacolo viene calorosamente accolto dai maggiori palcoscenici italiani per due stagioni consecutive.

Nell’estate del 2006 è interprete del monologo L’Ultima Radio di Sabina Negri con regia e adattamento di Solenghi e di Marcello Cotugno. Dopo il felice debutto al Festival di Asti lo spettacolo viene rappresentato per due stagioni.

Successivamente sempre per la Produzione Lavia porta in scena “Le Nozze di Figaro” di Beaumarchais, con la regia di M.Tarasco e riduzione e adattamento dello stesso Solenghi e di Tarasco su traduzione di Enrico Groppali . Lo spettacolo, avvalendosi di gran parte della compagnia della Bisbetica, gira i maggiori teatri italiani nelle stagioni 2007/2008 e 2008/2009.

Nel novembre del 2009 vara un sodalizio con Maurizio Micheli, con cui scrive ed interpreta “Italiani si nasce e noi lo nacquimo…”, una ironica celebrazione dei 150 anni dell’unità d’Italia, che rende omaggio al genere del “varietà teatrale”. Alla stesura del testo partecipano anche Michele Mirabella e Marco Presta, mentre Marcello Cotugno si occupa della regia. Lo spettacolo avrà una lunga tournè che nell’arco di due stagioni e di 235 repliche toccherà le principali città italiane, per concludersi a fine aprile 2011.

Nella stagione 2011/2012, sempre in coppia con Maurizio Micheli, debutta con lo spettacolo teatrale “L’Apparenza Inganna” di F.Veber del quale cura anche regia e adattamento, spettacolo che girerà nei principali teatri italiani per due stagioni.

Seguono in questi anni due partecipazioni nella fiction televisiva, il PM della serie Distretto di Polizia 9, e un sindaco ligure nella serie Furore, entrambe in onda sulle reti Mediaset.

Il 2012 segna anche il suo ritorno al teatro Stabile di Genova come interprete di Moscheta” del Ruzante, con regia di Marco Sciaccaluga.

Nella stagione 2013/2014 debutta con una nuova produzione del Teatro di Genova, “I ragazzi Irresistibili” di N. Simon in coppia con Eros Pagni a regia Sciaccaluga e nel “Tartufo” di Moliere, sempre a regia Sciaccaluga, con Pagni nel ruolo di Orgone e Solenghi in quello di Tartufo.

Nella stagione teatrale 2014/2015, sempre in ambito Stabile di Genova interpreta il ruolo di Antonio Salieri nello spettacolo Amadeus, sulla vita di Mozart, che dopo un debutto a Genova ha proseguito con una lunga tournè nei principali teatri.

Come ultimissima cosa torna dopo 19 anni ad interpretare il fortunatissimo spot della Lavazza sul Paradiso, del quale fu iniziatore, anche se questa volta nei panni di S.Pietro, a fianco del “beato” Enrico Brignano.

Nel 2016 partecipa  come concorrente a "Tale e Quale show"

Nel 2016/2017 a teatro "Quei due" Staircase – Il sottoscala di Charles Dyer con Massimo Dapposto - regia Roberto Valerio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 




 

ROMA 00165
Via Gregorio VII, 126
Tel. +39.06.3219252
Bologna 40123
Via Saragozza, 26
Tel +39.051.343830
CONTATTI
Copyright © 2003-2015 - Mismaonda S.r.l. - P.IVA 04242530378
Torna su