Igort


Igort lavora dalla fine degli anni Settanta come autore di fumetti, illustratore, saggista e musicista. Dagli anni Ottanta i suoi fumetti appaiono sulle pagine di molte riviste nazionali e internazionali tra cui "Linus", "Alter", "Frigidaire", "Metal Hurlant", "L'echo des Savanes", "Vanity", "The Face". Nel 1983, insieme a Brolli, Carpinteri, Jori, Kramsky e Mattotti, è fondatore di Valvoline. I suoi lavori sono pubblicati in 26 paesi, inclusi Stati Uniti, Francia. Dagli anni Novanta pubblica regolarmente in Giappone creando la serie "Amore", ambientata in Sicilia, e "Yuri", entrambe edite dalla casa editrice Kodansha. Si trasferisce a Tokyo. Partecipa a edizioni speciali delle prestigiosa Magazine House Tokyo, Hon Hon Do e altre. In collaborazione con il musicista premio Oscar Ryuichi Sakamoto pubblica una storia scritta a 4 mani, che esce in Giappone e Italia. Espone a New York, Tokyo, Parigi, Ginevra, Milano. Frattanto i suoi disegni diventano tessuti, abiti, tappeti, serigrafie, sculture, giocattoli ecc. Nel campo del design collabora tra gli altri con Studio Alchimia, Swatch, Alessi, Memphis. Le sue opere sono regolarmente pubblicate in Francia e in numerosi altri paesi.

Nel 1994 espone i suoi lavori plastici e musicali alla Biennale di Venezia. Nel campo musicale incide, dal 1978 sino ai giorni nostri. Canta, suona, compone, pubblica i suoi album in tutta Europa con diverse formazioni. Altra grande passione, la radio. Dagli anni Settanta lavora come autore e conduttore radiofonico (Radio città del Capo-Popolare network e Radio 2 RAI).

Nel 2000 fonda e dirige la casa editrice Coconino Press, con sede a Bologna, con cui pubblica nel 2002 il romanzo a fumetti: "5 è il numero perfetto", che è pubblicato in 15 paesi. Frattanto lavora alla serie Baobab, scrive opere di narrativa e sceneggiature per il cinema. Viaggia, raccoglie testimonianze che diventano i suoi documentari disegnati: sono I quaderni Ucraini, I quaderni russi, I quaderni giapponesi, pubblicati in numerose lingue. Recentemente gli è stato assegnato il prestigioso Premio Napoli, con l’Alto Patrocinio della Presidenza della Repubblica, per la diffusione della cultura italiana nel mondo. Vive tra Parigi e la sua Sardegna.

Regista

2019 5 è il numero perfetto

2020 Candidatura Miglior Regista esordiente David di Donatello 2020.

Il film vanta altre 8 candidature ai David di Donatello 2020

Migliore Attore protagonista

Migliore Attrice non protagonista

Migliore Attore non protagonista

Migliori Effetti Visivi Vfx

Miglior Suono

Migliore Truccatore

Migliore Costumista

Migliore Scenografia

2020 Vincitore del Premio Umberto Lenzi per la regia di 5 è il numero perfetto.

2019 Vincitore del Premio Capri, Hollywood per la regia di 5 è il numero perfetto.

2019 Vincitore del Premio La Chioma di Berenice per la regia di 5 è il numero perfetto.

2019 Vincitore del Premio Città di Firenze  per la regia e la sceneggiatura di 5 è il numero perfetto.

2019 Vincitore del Premio FICE (Federazione Italiana Cinema D'Essai) per la regia e la sceneggiatura di 5 è il numero perfetto.


Sceneggiatore

2019 5 è il numero perfetto, regia di Igort

2015 L'accabadora, regia di Enrico Pau

2014 Last Summer, regia di Leonardo Guerra Seràgnoli

1998 Andy, The Shadow (documentario su Andy Warhol)

 

 

 



Categoria: Registi | Sceneggiatori

 

ROMA 00165
Via Gregorio VII, 126
Tel. +39.06.3219252
Bologna 40123
Via Saragozza, 26
Tel +39.051.343830
CONTATTI
Copyright © 2003-2015 - Mismaonda S.r.l. - P.IVA 04242530378
Torna su