Cechov aveva cominciato a lavorare sulla teatralizzazione del racconto inedito “Sconosciuto”, ma è morto senza poterlo concludere. Duccio Camerini, seguendo il testo e le indicazioni dell’autore, ha trasformato in teatro questo racconto-riflessione sul Potere. Nello svolgersi della storia, Cechov suggerisce che ci sono vite vissute nel cono d’ombra di un potere, ma anche vite che si spendono opponendosi a quel potere, e vite che fingono di non accorgersi del potere e per questo verranno stritolate. Un gioco dal piatto forte, un gioco al rialzo, un gioco d’azzardo, una partita tra la Vita e il Potere con interessanti risvolti erotici, fino ad un capovolgimento etico finale, che solo Cechov con la sua libertà poteva riuscire ad attuare.


 

ROMA 00165
Via Gregorio VII, 126
Tel. +39.06.3219252
Bologna 40123
Via Saragozza, 26
Tel +39.051.343830
CONTATTI
Copyright © 2003-2022 - Mismaonda S.r.l. - P.IVA 04242530378
Torna su