Vi innamorerete di lei, perché è una donna fuori dal comune. Il 27 marzo su Canale 5 debutta “Vanina - Un vicequestore a Catania”, serie in quattro puntate coprodotta da Rti e Palomar e diretta da Davide Marengo.

La protagonista è Giusy Buscemi, che spiega così questo personaggio nato dalla penna della scrittrice Cristina Cassar Scalia: «Vanina non ha freni inibitori. Ha reazioni esagerate, dice parolacce, fuma. Dal punto di vista professionale sa sempre cosa è giusto fare. Sul fronte sentimentale, invece, è un disastro. Infatti tiene a distanza Paolo Malfitano (magistrato di Palermo, interpretato da Giorgio Marchesi, ndr) perché non vuole rivivere quello che ha già passato col padre, un ispettore di polizia ucciso dalla mafia e morto tra le sue braccia quando era una ragazzina». Da allora il suo unico pensiero è stato diventare una poliziotta, arrestare i colpevoli dell’omicidio e combattere la mafia. E così è stato.

Dopo una brillante carriera nell’Antimafia di Palermo, Vanina decide di trasferirsi. Alla Mobile di Catania, dove diventa capo della Omicidi, lavora con una squadra speciale: il “grande capo” Tito Macchia (Orlando Cinque), l’ispettore capo nonché suo braccio destro Carmelo Spanò (Claudio Castrogiovanni), l’ ispettrice Marta Bonazzoli (Paola Giannini), il sovrintendente Mimmo Nunnari (Giulio Della Monica) e l’agente Salvatore Lo Faro (Danilo Arena). Non solo. Ritrova la compagna di liceo, l’avvocata “Giuli” De Rosa (Dajana Roncione) e fa amicizia con il medico legale Adriano Calì (Alessandro Lui). Insomma, a Catania proverà a vivere una nuova vita e a scappare dai fantasmi del passato.


 

ROMA 00165
Via Gregorio VII, 126
Tel. +39.06.3219252
Bologna 40123
Via Saragozza, 26
Tel +39.051.343830
CONTATTI
Copyright © 2003-2022 - Mismaonda S.r.l. - P.IVA 04242530378
Torna su